Tagesmutter


Chi è la Tagesmutter?

Oggi c’è un ritorno al recupero delle tradizioni, del benessere psicofisico e molti genitori prestano attenzione ad un sano sviluppo dei propri figli.
La figura della Tagesmutter, nasce in Germania nel dopoguerra, quando le famiglie con figli necessitano di una riorganizzazione dei compiti all’interno sia del contesto familiare che lavorativo, anche a causa del nuovo impegno lavorativo e professionale della donna. Per questo motivo si è cercato, finora soprattutto all’estero, di creare delle condizioni simil-familiari intorno ai bambini in tenera età. Infatti questa figura assume il ruolo di accuditrice, che durante il giorno sostituisce la madre. Questo modello si sta diffondendo rapidamente anche in Italia dove a partire dalle regioni settentrionali, le Tagesmutter conquistano sempre più spazi nel panorama dei servizi integrativi dell’infanzia.
La Tagesmutter lavora di preferenza nella propria abitazione, accogliendo altri bambini accanto ai suoi propri figli e garantendo così un clima familiare ideale per le prime esperienze di gioco esplorativo e di socializzazione.

Per essere Tagesmutter è necessario aver conseguito un corso di formazione di 250 ore costituito da lezioni frontali ed esercitazioni.

Obiettivi

  • Far fronte ad un aumento delle richieste di accudimento infantile in crescita e a cui gli asili nido pubblici e privati hanno difficoltà a far fronte;
  • Recuperare posti di lavoro per le donne che, per vari motivi, hanno interrotto i rapporti di lavoro e vorrebbero rientrare nel mondo lavorativo, riqualificarsi, magari espletando anche il loro ruolo di madri con i loro figli.

Destinatari

  • Tutte le donne che vorrebbero lavorare, interagire ed accudire i bambini.